Papa Francesco chiede ai fedeli cosa pensano sui matrimoni gay e i divorzi

Papà Francesco invita tutte le diocesi a rispondere al suo questionario/sondaggio, ben 38 domande che affrontano temi spinosi come i divorzi e i matrimoni gay

Papa Francesco chiede ai fedeli cosa pensano sui matrimoni gay e i divorzi

Nei giorni precedenti il Vaticano aveva annunciato che avrebbe spedito in tutte le diocesi un questionario, ieri, durante una conferenza stampa è stato presentato. Sono ben 38 le domande del sondaggio emanato dal Santo Padre, su temi alquanto spinosi, che affliggono tutt’ora la Chiesa.

Le domande riguardano prevalentemente argomenti come: nozze gay e coppie di fatto, aborti, divorziati che si risposano, coppie in crisi, famiglie monoparentali e matrimoni inter-religiosi.

Il questionario di Papa Francesco ha lo scopo di conoscere in modo approfondito le opinioni di tutte le diocesi sparse nel mondo, così da preparare in modo univoco tutta la Chiesa al prossimo sinodo straordinario, che si terrà il prossimo ottobre. Insomma il questionario è un vero e proprio sondaggio, in modo tale da sapere in anticipo l’opinione dei vari Cardinali sparsi nel mondo e così raggiungere più velocemente un accordo un’anime.

Il sondaggio si apre con il problema della “diffusione della Sacra Scrittura e del Magistero della Chiesa riguardante la famiglia” per poi affrontare le questioni più delicate tra cui, appunto, quella dei divorziati, delle coppie gay, delle convivenze pre-matrimoniali, dei metodi contraccettivi e ancora altre. Il questionario, grazie alla diocesi Inglese che ha deciso di renderlo pubblico, è possibile leggerlo online. In merito alle questioni sopra citate, si possono trovare domandi come:

“Come viene annunciata a separati e divorziati risposati la misericordia di Dio?”, oppure, sempre in merito a matrimoni gay e alle coppie di fatto “Quale è l’atteggiamento delle Chiese particolari e locali sia di fronte allo Stato civile promotore di unioni civili tra persone dello stesso sesso, sia di fronte alle persone coinvolte in questo tipo di unione?” e per quanto riguarda le adozioni, chiede “Nel caso di unioni di persone dello stesso sesso che abbiano adottato bambini come comportarsi pastoralmente in vista della trasmissione della fede?”.

 Ma le domande toccano anche altri punti come ad esempio le coppi in crisi, o le famiglie composte da genitori single e come in questi casi sia opportuno intervenire. Il questionario si conclude con una domanda che lascia aperta la discussione su altre problematiche, e così recita: ”Ci sono altre sfide e proposte riguardo ai temi trattati in questo questionario, avvertite come urgenti o utili da parte dei destinatari?”

Lascia un Commento